Tutti gli ospiti che giungono in monastero siano ricevuti come Cristo, poiché un giorno egli dirà: “Sono stato ospite e mi avete accolto” e a tutti si renda il debito onore, ma in modo particolare ai nostri confratelli e ai pellegrini. (RB)

Molti arrivano al Monastero alla ricerca di pace e di silenzio, altri vi giungono attratti dall’assoluto di Dio, desiderosi di attingere vigore e forza  alla linfa vitale di una comunità  che ha fatto di Dio l’unica cosa importante del suo esistere.
Per questo a quanti cercano un luogo di preghiera e di silenzio, il Monastero offre un’ospitalità semplice e familiare che permette ai singoli o ai piccoli gruppi di trascorrere alcuni giorni condividendo con la comunità la preghiera liturgica che scandisce e santifica lo scorrere del tempo.

La piccola foresteria, adiacente al monastero, offre anche l’accoglienza giornaliera per gruppi più grandi: una sala per incontri e uno spazio di silenzio tra campi e boschi divengono spesso luogo di scambio e di comunione.