Annamaria Valli, Gertrude di Helfta e il gesto contemplativo “ultimo”

Siamo liete di presentarvi il secondo volume della nuova collana Cistercensia, dedicato a Santa Gertrude.

Santa Gertrude di Helfta (1256-1301/2) ci ha lasciato il testo di sette esercizi spirituali. Qui si ripropone l’ultimo nel quale Gertrude tematizza la coscienza del peccato, del limite e del giudizio finale, ma lo fa nella fede che peccato e limite sono perdonati da Cristo Gesù. La prospettiva è quella della vita da edificare quaggiù con Lui, in Lui, per Lui, affidandogli il passato, il presente e il futuro. Gertrude non chiede di ripetere la formula di preghiera che ha stilato, ma di riservarsi un giorno per stare con il Signore, nell’esperienza liturgica e fuori di essa, per ritrovare il senso del vivere nella suppletio, vista e superata quando si guarda a sé davanti a Dio e in comunione con Lui, riconoscendosi capaci di gesto contemplativo, non di “pratica religiosa” soltanto.

ISBN: 978-88-6434-298-6
Collana: Religione/Cistercensia
Data di pubblicazione: 2019
Pagine: 124

Prezzo: € 20,00