Home

Ora lege et labora
_______________
  La nostra storia
_______________
  Liturgia
_______________
 

Il nostro lavoro
_______________

  I nostri prodotti
_______________
  Vieni e vedi
_______________
  Avvenimenti e notizie
_______________
  Accoglienza
_______________
  Ass. N.S. della Pace
_______________
  Fondazione Monasteri
_______________
  Dall'Angola
_______________
  Dalla Siria
_______________
  Da Cortona: il Patto
_______________





 

 

pagina sulle News dalle Sorelle in Siria

     
 

Monastero Cistercense Beata Maria Fons Pacis

   
 

Dal marzo 2005 un piccolo gruppo di sorelle, provenienti dal Monastero di Valserena, si è stabilito ad Aleppo, in Siria, per inserirsi nel paese e dare inizio ad una nuova Comunità monastica.

Punto di partenza di questo cammino è stato il desiderio di raccogliere l’eredità dei sette monaci di Tibhirine, i nostri sette fratelli uccisi in Algeria nel 1996. Ciò che ci hanno lasciato, più forte della morte, è la testimonianza della loro vita, tutta dedicata a Dio, e offerta con amore a tutti i fratelli che li circondavano, sia cristiani che musulmani.

Vivere, come minoranza, fra credenti di un’altra fede aiuta anche noi oggi a purificare il nostro giudizio, imparando a vedere noi stesse e l’Islam con lo sguardo di Dio, e ci spinge a rinnovare profondamente il nostro amore e la nostra adesione a Cristo, tenendo sempre vive in noi le sue parole: ”Ho ancora altre pecore che non sono di questo ovile; anche quelle occorre che io conduca; esse ascolteranno la mia voce” (Gv 10,16).

Cerimonia dell' impiantazione della croce
"Vedere noi stesse e l’Islam con lo sguardo di Dio e sostenere la presenza dei Cristiani arabi in Medio Oriente"
Quando ci siamo stabilite ad Aleppo, si è aggiunta subito la consapevolezza di quanto sia impor-tante sostenere la presenza dei Cristiani arabi in Medio Oriente, aiutarli a rimanere nelle loro terre e nelle loro ricche tradizioni, promuovendo allo stesso tempo uno spirito ecumenico, nell’appartenenza all’unica Chiesa universale. Sono queste le cose che vorremmo vivere, realizzando il progetto di un monastero che ci radicherà per sempre in questo luogo, amando questo paese e contraccambiando con gioiosa gratitudine l’accoglienza generosa che questa terra e questa gente ci offre.

Con la benedizione del Vicario Apostolico latino e del Vescovo Maronita di Tartous, e con l‘aiuto di tanti amici abbiamo potuto acquistare un terreno nel villaggio maronita di ‘Azeir, sulla sommità di un colle, vicino al confine con il Libano. E’ ancora una zona rurale, molto semplice nella sua bellezza, fuori della fascia delle grandi città, ma raggiungibile senza eccessive difficoltà.
La benedizione e l’impianto solenne della Croce di Fondazione, nel marzo 2008, sono stati momenti di grande festa per il villaggio, che ha partecipato al completo, salendo in processione la collina, dopo la Messa nella chiesa parrocchiale.

Il primo gruppo delle sorelle e la costruzione del monasterino quasi ultimata

"Convinte della fecondità di uno scambio profondo tra l'eredità dell'Oriente e quella dell'Occidente."

Anche se in realtà siamo state guidate in Siria soprattutto dalla Provvidenza, una ragione ancora ha reso importante la scelta di questa terra per una nuova fondazione monastica.
Qui infatti ha avuto inizio lo sviluppo della Cristianità, che in breve si è diffusa in Asia Minore, in Grecia, a Roma e poi in Armenia, in India  fino in  Cina.
E fin dai primi secoli, la spinta missionaria è stata sostenuta e attuata da un vivacissimo movimento monastico, che è nato contemporaneamente ed autono-mamente rispetto a quello egiziano, ben più conosciuto. Santi come Afraate, Efrem Siro, Simeone Protostilita, Marone, Isacco di Ninive, e altri ancora sulle loro orme quali  Giovanni Crisostomo e Giovanni Damasceno, hanno dato vita ad una ricchissima tradizione spirituale. E’ in questo solco che vogliamo inserirci, a partire dalla nostra tradizione latina e benedettina, convinte della fecondità di uno scambio profondo tra l’eredità dell’Oriente e quella dell’Occidente.

L’anima del monachesimo è sempre stata la ricerca di Dio nella preghiera e questa ricerca riunisce tutti gli uomini di buona volontà, cristiani e non cristiani.
Ne facciamo esperienza ogni giorno quando ci poniamo come credenti di fronte a Dio e ci riconosciamo tra noi come fratelli, capaci di cercare insieme ciò che è vero, buono, bello.
Con la nostra vita di lavoro e preghiera vorremmo diventare un luogo dove tutto questo diventi sempre più possibile.

scarica pdf



Contatti:
valsyr@scs-net.org

telefono
da Aleppo 4654504
dalla Siria 021 4654504
dall'Italia 00963.21.4654504

__________________
per dirvi grazie
scarica pdf

 
 
ora lege et labora . la nostra storia . liturgia . il nostro lavoro . vieni e vedi . avvenimenti e notizie . accoglienza
Ass. N.S. della Pace . Fondazione Monasteri . dall'Angola . dalla Siria . da Cortona: il patto . Tutela della Privacy e Cookie
HOME